Medicina e Traumatologia dello Sport, Fisioterapia, Podoposturologia, Fisioestetica

Close Icon
   
Contact Info     Segreteria 392 60.32.951
Chiama

Pressoterapia   arrow

Cosa è
La terapia fisica pneumocompressiva, più comunemente nota come pressoterapia, è un trattamento estetico che si basa sulla pressione esterna degli arti del paziente, attraverso un’apparecchiatura specifica. Questo tipo di trattamento estetico è consigliato a chi soffre di ritenzione idrica, sovrappeso, o a chi desidera eliminare gli inestetismi causati dalla cellulite. E’ una terapia che riscuote molto successo perché trasmette una piacevole sensazione di benessere e dà ottimi risultati. Il suo effetto stimola la circolazione venosa e linfatica, rendendole più efficienti.
Come funziona
Il trattamento di pressoterapia si basa sull’impiego di dispositivi settori gonfiabili, detti pneumodistensivi,
che vengono applicati alle gambe in speciali gambali. Questi gambali pneumatici
sono divisi in diversi settori che corrispondono ad altrettante zone da
trattare degli arti inferiori, compresi i glutei e l’addome. Grazie ad un’azione
meccanica esercitata dalla pressione di speciali cuscini ad aria, la
pressoterapia lavora in sinergia sia sul circolatorio venoso, sia sul circolatorio
linfatico. Le compressioni consentono di modificare la compattezza e la permeabilità
del tessuto connettivo al drenaggio della linfa, creando così nuovi canali
collaterali. In questo modo si ottiene il miglioramento gli inestetismi
estetici più frequenti, come cellulite e ritenzione di liquidi.
Indicazioni 
L’utilizzo della pressoterapia trova applicazione nel trattamento riabilitativo per le condizioni di edema cronico agli arti di origine linfatica, venosa o mista, tra cui:

  • cellulite, soprattutto se localizzata a gambe, ginocchia e cosce, causata da disturbi
    imputabili alla cattiva circolazione
  • edemi da stasi derivati da carico eccessivo sugli arti inferiori causati da obesità o
    da lavori che comportano una posizione statica-in piedi protratta nel tempo
  • gonfiore, più o meno diffuso e spesso associato a disturbi trofici della pelle
  • linfedema, sia congenito che post-operatorio, dovuto a stasi linfatica
  • stasi ematica e linfatica nei primi stadi di insufficienza venosa
  • ritenzione di liquidi conseguente a difetti posturali
  • edemi da inattività muscolari
  • linfedema da mastectomia
francesca amelia giulia porretta
Franscesca Amelia – fisioterapista
Giulia Porretta – estetista